via Torre Belfredo 81/d - 30174 - Venezia-Mestre
info@infonett.it
+39 041 5953929

Il turismo traina la (debole) crescita dell’economia italiana

Osservatori > Turismo e Cultura

Il turismo traina la (debole) crescita dell’economia italiana

Turismo e Cultura
Data Pubblicazione30 Ott 2019

Il turismo è uno dei settori più in salute a livello internazionale. Anche in Italia, tra 2008 e 2018, mentre l’economia arrancava, il movimento turistico cresceva a ritmi da record. Nel nostro Paese il Pil sta crescendo debolmente, mentre le presenze turistiche dal 2014 sono in forte aumento (+13,5%).

Nell’ultimo decennio, il valore aggiunto del settore «alloggio e ristorazione» è cresciuto più della media dell’economia italiana. Solo il commercio ha viaggiato su ritmi più sostenuti, mentre le costruzioni hanno registrato un forte calo. La manifattura, dopo il crollo del 2009, è ripartita allineandosi via via al dato medio.

Dal 2009 al 2018, il rallentamento dell’economia italiana è messo in luce dal calo del numero di imprese attive: più di 130 mila in meno (-2,5%). A livello settoriale, il comparto dell’alloggio mostra la performance migliore (quasi 12.500 imprese in più, +30%). Bene anche la ristorazione (+16%). In forte calo soprattutto la manifattura e l’edilizia.

In termini di addetti alle unità locali, tra 2012 e 2017, c’è stata una lieve ripresa dell’economia italiana (quasi 340 mila addetti in più, +2%), trainata dal comparto «alloggio e ristorazione» (+176 mila addetti, +13%).

Il report in pdf: Turismo e ciclo economico
di Riccardo Dalla Torre, Fondazione Think Tank Nord Est