via Torre Belfredo 81/d - 30174 - Venezia-Mestre
info@infonett.it
+39 041 5953929

Burocrazia “cattiva”: un trasferimento di complessità dallo Stato alle aziende che fa male alla ripresa

Burocrazia “cattiva”: un trasferimento di complessità dallo Stato alle aziende che fa male alla ripresa

2019

16

APR

Continuano gli incontri della Fondazione Think Tank Nord Est dedicati alla semplificazione amministrativa e burocratica. Martedì 16 aprile se ne è discusso con Confartigianato Veneto Orientale a Portogruaro.

Molti i temi affrontati, a partire dalla necessità di un reale snellimento delle pratiche a carico delle imprese, in quanto finora i decreti semplificazione, di fatto, hanno portato ad un

trasferimento della complessità dallo Stato alle aziende.

Si è parlato degli adempimenti legati a sicurezza ed infortuni sul lavoro, fondamentali per tutelare e garantire i lavoratori, ma che spesso si traducono in

adempimenti solo formali e non sostanziali.

Le imprese, poi, incontrano molte difficoltà con le novità introdotte dal cosiddetto “Decreto dignità”, che re-introducendo l’indicazione delle causali nel prolungamento dei tempi determinati ha di fatto moltiplicato ricorsi e contenziosi.

Sotto accusa anche i ripetuti cambiamenti delle normative, le continue riforme, gli incentivi che vanno e vengono, quando invece l’attiva d’impresa

si deve basare su principi consolidati e permanenti, non sull’eccezionalità.

Ma sono stati trattati molti altri temi: dalle casse edili alla registrazione degli impianti termici, dalla successione nelle aziende fino alla fatturazione elettronica. L’auspicio è che quest’ultima contribuisca ad eliminare alcuni adempimenti fiscali.

Alla fine, però, i problemi che oggi il mondo dell’impresa continua a conoscere sono molto concreti, a partire dalla duplicazione di comunicazioni identiche le une alle altre:

nell’era della digitalizzazione è assurdo dover compilare l’anagrafica della impresa, quando sarebbe sufficiente indicare il numero di partita iva.

E l’obiettivo finale è sempre lo stesso:

per far ripartire le impresee il lavoro, l’unica riforma da avviare subito è la sburocratizzazione.

L’indagine prosegue con interviste sul territorio: vuoi partecipare?

Il progetto “Sconfiggiamo la burocrazia!” ideato e realizzato dalla Fondazione Think Tank Nord Est in collaborazione con l’Osservatorio Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica di Milano diretto dal dott. Carlo Cottarelli, prosegue con una seconda fase in cui saranno coinvolte imprese, imprenditori, professionisti e associazioni di tutto il territorio delle provincie di Venezia, Treviso, Udine e Pordenone. L’obiettivo è quello di provare a ragionare più specificatamente sulle proposte di sburocratizzazione e semplificazione amministrativa. Per partecipare alle attività è sufficiente contattare la Fondazione ai recapiti indicati nel sito e dare la propria disponibilità.