via Torre Belfredo 81/d - 30174 - Venezia-Mestre
info@infonett.it
+39 041 5953929

L’imposta di soggiorno 2019: il gettito in Veneto e Friuli Venezia Giulia

Osservatori > Turismo e Cultura

L’imposta di soggiorno 2019: il gettito in Veneto e Friuli Venezia Giulia

Turismo e Cultura
Data Pubblicazione12 Ago 2019
Nel 2019 l’imposta di soggiorno in Veneto vale circa 78,7 milioni di euro

L’imposta di soggiorno in Veneto raggiungerà un nuovo record nel 2019: il gettito previsto toccherà infatti circa 78,7 milioni di euro, +10,9% rispetto al 2018.

La città metropolitana di Venezia incamera quasi due terzi degli introiti complessivi, mettendo insieme circa 50,8 milioni di euro, +8,6% sul 2018.

Il veronese è la seconda area per incassi: circa 15,4 milioni di euro, pari a quasi il 20% del totale regionale ed una crescita record del 20,7%.

La provincia di Padova prevede di incassare 6,3 milioni di euro, l’8% del dato veneto, con un aumento rispetto all’anno precedente dell’8,6%.

Il bellunese metterà insieme quasi 2,9 milioni di euro, +3,8% rispetto al 2018. Il trevigiano dovrebbe incassare 1,6 milioni di euro, +17% sul 2018. In provincia di Vicenza gli incassi si stimano attorno a 1,2 milioni di euro, in crescita del 20,2%. Nel rodigino è previsto un gettito di 530 mila euro, +14% rispetto all’anno scorso.

 

Venezia la località veneta con il gettito più elevato

È Venezia il Comune veneto con il più alto gettito previsto dall’imposta di soggiorno: nel 2019 si dovrebbero incamerare 34 milioni di euro. Nel veneziano sono significativi anche gli incassi di Jesolo (5,4 milioni di euro), San Michele al Tagliamento (4 milioni), Cavallino-Treporti (3,3 milioni), Caorle (2,4 milioni) e Chioggia (1,1 milioni).

Nel veronese spetta alla città di Verona il primato degli introiti, con 4,5 milioni di euro. Seguono Peschiera del Garda (1,9 milioni), Bardolino (1,8 milioni), Lazise (1,6 milioni) e Malcesine (1,3 milioni).

In provincia di Padova è Abano Terme il Comune che incasserà più risorse grazie all’imposta di soggiorno, con 2,7 milioni di euro. Poi la città di Padova con 2,2 milioni e Montegrotto Terme con 1,2 milioni.

Nel bellunese spicca Cortina con un introito previsto di 1,5 milioni di euro. Nel trevigiano, il Comune con il gettito più elevato sarà Mogliano Veneto (326 mila euro). Nel vicentino primeggia il capoluogo con 700 mila euro. Nel rodigino, infine, il primato è di Rosolina (360 mila euro).

Nel 2019 l’imposta di soggiorno in Friuli Venezia Giulia vale circa 4,5 milioni di euro

A partire dal 2017 è stata introdotta l’imposta di soggiorno anche in Friuli Venezia Giulia. Tuttavia, ad oggi, sono solamente 9 i Comuni del Friuli Venezia Giulia dove si paga l’imposta di soggiorno.

Complessivamente, nel corso del 2019, è previsto un incasso di circa 4,5 milioni di euro a livello regionale. Rispetto al 2018 si stima un aumento del 48%.

Il Comune con il gettito previsto più alto è Trieste, dove si dovrebbero incassare oltre 1,7 milioni di euro, pari a circa il 38% del totale regionale.

Anche le due località balneari di Lignano Sabbiadoro e Grado stimano un introito significativo, rispettivamente 1,6 milioni e 1 milione di euro.

L’imposta di soggiorno si paga anche a Duino Aurisina, Aquileia, Forni Avoltri, Sauris, Arta Terme e Ravascletto.

 

Il report in pdf: L’imposta di soggiorno in Veneto e Friuli Venezia Giulia nel 2019
di Riccardo Dalla Torre, Fondazione Think Tank Nord Est