via Torre Belfredo 81/d - 30174 - Venezia-Mestre
info@infonett.it
+39 041 5953929

I siti patrimonio mondiale Unesco

Osservatori > Turismo e Cultura

I siti patrimonio mondiale Unesco

Turismo e Cultura
Data Pubblicazione10 Apr 2019
Un luogo comune da sfatare

L’Italia, come noto, è dotata di un patrimonio culturale e artistico di immenso valore, diffuso su ampie zone della penisola. Ma è davvero possibile misurarlo e confrontarlo con quello degli altri Paesi?

In realtà, si tratta di un’operazione praticamente impossibile. In primis perché decidere quali beni debbano considerarsi «patrimonio culturale» e quali no è un’operazione estremamente complessa. In secondo luogo perché il processo di definizione dei valori sarebbe un’operazione arbitraria, difficile da condurre solamente sulla base di criteri scientifici e oggettivi.

Tuttavia, spesso viene assegnata al nostro Paese – in maniera appunto totalmente arbitraria e soggettiva – una quota smisurata di patrimonio culturale mondiale, riferendosi in maniera piuttosto generica alla lista redatta dall’Unesco sui siti patrimonio mondiale. Come si può sfatare questo luogo comune?

L’Italia è il primo Paese al Mondo per siti patrimonio dell’umanità, ma detiene meno del 5% di questi beni

La «World Heritage List» dell’Unesco, aggiornata ad aprile 2019, censisce 1.092 beni in tutto il Mondo, di cui 845 culturali, 209 naturali e 38 con caratteristiche miste.

L’Italia è il Paese al Mondo con il maggior numero di siti presenti in questa classifica: si tratta di 54 beni, pari a poco meno del 5% del totale.

In questa graduatoria, il nostro Paese è seguito da Cina (53 siti), Spagna (47), Francia e Germania (44). Completano la top ten: India (37), Messico (35), Regno Unito (31), Russia (28) e Iran (23).

La «Tentative List» – ovvero l’elenco dei beni candidati ad entrare nella lista ufficiale – annovera nel complesso 1.726 siti, di cui 40 italiani (un dato inferiore a quelli proposti da Turchia, Cina ed Iran).

È invece Parigi il sito Unesco più visitato online. In questa graduatoria precede Roma e Istanbul. Nelle prime 20 posizioni ci sono altri due siti italiani: Pompei e Venezia.

 

Il report in pdf: I siti patrimonio mondiale – Unesco World Heritage List

di Riccardo Dalla Torre, Fondazione Think Tank Nord Est