via Torre Belfredo 81/d - 30174 - Venezia-Mestre
info@infonett.it
+39 041 5953929

Turismo e burocrazia: gli ostacoli che frenano uno dei settori più importanti dell’economia italiana

Turismo e burocrazia: gli ostacoli che frenano uno dei settori più importanti dell’economia italiana

2019

01

APR

Si è parlato soprattutto del settore turistico nel corso del quinto incontro del progetto “Sconfiggiamo la burocrazia!” dedicato alla semplificazione amministrativa e burocratica. I Soci della Fondazione Think Tank Nord Est si sono incontrati lunedì 1° aprile presso l’Associazione ABIT di Bibione.

Sotto la supervisione dell’Osservatorio conti pubblici italiani dell’Università Cattolica di Milano diretto dal dott. Carlo Cottarelli e rappresentato dal ricercatore dott. Carlo Valdes, si è cercato di individuare i principali ostacoli burocratico-amministrativi all’attività delle imprese.

Una moltiplicazione di moduli e comunicazioni

Il turismo viene spesso indicato come prima economia del Paese, eppure gli adempimenti che rallentano l’attività degli operatori sono veramente molti. Si moltiplicano, ad esempio, le comunicazioni contenenti le informazioni relative agli ospiti delle strutture ricettive:

inviamo telematicamente ogni giorno 10-12 moduli per comunicare le informazioni sulle presenze turistiche, pur rappresentando un’unica impresa.

Paradossale, poi, la situazione del settore termale, costretto ad utilizzare ancora le impegnative cartacee. Per arrivare alla fatturazione dei servizi alle diverse Asl,

ogni mese dobbiamo prendere tutte le impegnative consegnateci dai pazienti, timbrarle, integrarle con il numero di cure effettuate e le date di riferimento, e quindi farle firmare al cliente.

Nemmeno la gestione dei lavoratori è agevole. Anche per l’assunzione degli stagionali, infatti, le imprese del comparto turistico sono costrette a farsi carico di un plico di carte e moduli da far compilare e sottoscrivere al lavoratore.

Le prossime tappe del progetto “Sconfiggiamo la burocrazia!”

Il progetto della Fondazione continua. Conclusa la prima fase esplorativa in cui è stato portato avanti un confronto diretto con i Soci della Fondazione Think Tank Nord Est, nelle prossime settimane la ricerca si svilupperà attraverso una fase di interviste alle aziende e, parallelamente, con ulteriori interviste presso le associazioni di categoria del territorio.